Vivere Hygge

hygge

Hygge è una parola Danese, che non ha un vero e proprio equivalente italiano, vuol dire più o meno assaporare una atmosfera calda, accogliente, serena.
Vuol dire starsene raggomitolati sul divano sotto un plaid, con una tazza di cioccolata e le candele accese.
Vuol dire stare bene con chi ami, essere felici insieme.
Vuol dire mangiare qualcosa di buono e condividerlo.
Hygge è felicità semplice. Che di solito è la migliore.
Ci vorrebbe un po’ di vita Hygge per tutti in questo autunno.

Io sono partita lavorando a maglia una sciarpa in lana grossa, calda e morbida, molto Hygge, con i colori della terra e del mare.
Per chi non sa lavorare a maglia, ci sono molti modi di crearsi una atmosfera Hygge, partiamo dai 10 suggerimenti di Wikipedia

Atmosfera – abbassare le luci, accendere una candela.
Presenza – essere qui e ora, spegnere i telefoni.
Piacere – concedersi caffè, cioccolato, biscotti, torta.
Eguaglianza – il “noi” deve vincere sul “me”.
Gratitudine – accogliere quel che c’è.
Armonia – non c’è competizione.
Comfort – mettiti a tuo agio, prendi una pausa, rilassarsi è tutto.
Tregua – non dramatizzare; si parlerà di politica un altro giorno.
Spirito di solidarietà – condividere racconti e ricordi.
Rifugio – un posto di pace e sicurezza

Oppure leggete il libro che ha portato Hygge al di fuori dai confini della Danimarca, Hygge. La via Danese alla felicità. di Meik Viking.
Vi cambierà la vita? Difficile.
Ma forse passerete qualche domenica più hygge!

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Leave a comment

Your email address will not be published.


*