Non c’è niente di più leggero di una donna pesante

leggero e pesante

SPOILER ALERT. Post di sfogo autoreferenziale ed egoriferito, se vi venisse il dubbio .. non mi riferisco a politica, vita vissuta, amici o parenti! 😉

umpa lumpa

Non c’è niente di più leggero di una donna pesante.
Io sono pesante di mio, in senso fisico e mentale. Sono ansiosa e maniaca del controllo. Saccente e pedante che Manuel Agnelli al mio confronto è un Umpa Lumpa (nello straipotetico caso che Manuel leggesse questa mia .. era solo un esempio, Manuel I LOVE YOU!)

Però cerco di affrontare la vita con un po’ di leggerezza.  Provo a ridere dei problemi e affronto seriamente solo le cose assolutamente futili.
Ma essere leggeri non vuol dire essere menefreghisti o superficiali.
Non vuol dire essere cinici o sarcastici (anche se io spesso lo sono). Vuol dire dare la giusta dimensione alle cose. Vuol dire guardare la vita con occhio critico, sapere accettare quello che non posso cambiare e destinare le mie -poche- risorse a quello che posso fare, sognare, creare, vivere.

La vita è già difficile di suo, inutile appesantirla quando non serve. I problemi ci sono e ci saranno, ma sbattere la testa contro il muro, accanirsi contro le cose o le persone, serve proprio a poco.

Meglio guardarsi dentro e pensare ‘se mi arrabbio per questa cosa, avrò dei vantaggi? Se mi rodo dentro e fuori per questo problema, avrò un aiuto a risolverlo?’ e poi agire di conseguenza. E di solito la risposta è NO e NO.

Perchè abbiamo sempre tante domande, ma spesso abbiamo anche le risposte. Forse non tutte ci piacciono, ma sappiamo distinguere il giusto dallo sbagliato. Dovremmo essere il migliore amico di noi stessi, quell’amico che ti dice anche quello che non vuoi sentire, che non ti da sempre ragione a prescindere.

La prossima volta che avete un dubbio, un dilemma da risolvere o dovete fare una scelta, provate a fare testa o croce. In base al risultato saprete quale sarà la scelta giusta. Ma non perchè affidate al fato la vostra responsabilità, ma perchè al momento di scoprire la moneta capirete se siete contenti o tristi per il risultato.

E rileggetevi questa ogni tanto, che male non fa..

Se – Joseph Rudyard Kipling

Se saprai mantenere la testa quando tutti intorno a te
la perdono, e te ne fanno colpa.
Se saprai avere fiducia in te stesso quando tutti ne dubitano,
tenendo però considerazione anche del loro dubbio.
Se saprai aspettare senza stancarti di aspettare,
O essendo calunniato, non rispondere con calunnia,
O essendo odiato, non dare spazio all’odio,
Senza tuttavia sembrare troppo buono, né parlare troppo saggio;

Se saprai sognare, senza fare del sogno il tuo padrone;
Se saprai pensare, senza fare del pensiero il tuo scopo,
Se saprai confrontarti con Trionfo e Rovina
E trattare allo stesso modo questi due impostori.
Se riuscirai a sopportare di sentire le verità che hai detto
Distorte dai furfanti per abbindolare gli sciocchi,
O a guardare le cose per le quali hai dato la vita, distrutte,
E piegarti a ricostruirle con i tuoi logori arnesi.

Se saprai fare un solo mucchio di tutte le tue fortune
E rischiarlo in un unico lancio a testa e croce,
E perdere, e ricominciare di nuovo dal principio
senza mai far parola della tua perdita.
Se saprai serrare il tuo cuore, tendini e nervi
nel servire il tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
E a tenere duro quando in te non c’è più nulla
Se non la Volontà che dice loro: “Tenete duro!”

Se saprai parlare alle folle senza perdere la tua virtù,
O passeggiare con i Re, rimanendo te stesso,
Se né i nemici né gli amici più cari potranno ferirti,
Se per te ogni persona conterà, ma nessuno troppo.
Se saprai riempire ogni inesorabile minuto
Dando valore ad ognuno dei sessanta secondi,
Tua sarà la Terra e tutto ciò che è in essa,
E — quel che più conta — sarai un Uomo, figlio mio!

facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Leave a comment

Your email address will not be published.


*